Cartoni animati e propaganda: Paperino e Bugs Bunny contro il nazi-fascismo

Nota del curatore. Una volta le cose era molto più semplici, almeno per quelle spalle su cui ricadeva l’ingrato compito di fare propaganda politica. Tempo di guerra o no, si poteva insultare l’avversario o il nemico senza mezzi termini, rappresentarlo con fattezze animali, affibbiarli i nomignoli più infamanti, chi più ne ha più ne metta. Certi discorsi se fatti oggi farebbero fallire persino i […]




Leggi la notizia completa