iOS 13, ecco tutto quel che può fare per voi Spotlight su iPhone

Aggiornamento dell’8 gennaio 2020Spotlight è il servizio di iOS e macOS che consente di trovare documenti e informazioni, effettuare conversioni e calcoli al volo o aprire applicazioni in un istante, grazie ad un processo di indicizzazione che funziona costantemente in background. Ecco tutto quello che può fare per voi su iPhone e iPad.

Tempo di utilizzo: iOS limita le app e i ragazzi scoprono come eluderlo
In teoria, iOS 12 e iOS 13 controllano quanto tempo passate su ogni app e vi bloccano se state esagerando. Ma come spesso accade, fatta la legge trovato l’inganno.

È da sempre il servizio di indicizzazione dei file, delle mail, dei promemoria, dei contatti, della musica e di tante altre cosette su macOS e iOS. Non cerca soltanto per nome, ma anche per contenuto dei file, per localizzazione, metatag e una mole infinita di altre informazioni; il tutto a una velocità quasi istantanea.Nelle ultime versioni di iOS si accede a Spotlight scorrendo lo sfondo dello schermo verso il basso; su Mac, invece, si invoca con Mela + Barra Spaziatrice o con l’icona delle lente d’ingrandimento in alto a destra. E può fare un’infinità di cose.
Calcolatrice: Scrivete un computo qualunque, e ne vedrete il risultato istantaneamente.
Conversione Valuta: Scrivete qualcosa tipo “25 sterline” o “15 dollari” e Spotlight convertirà automaticamente in Euro secondo i cambi più aggiornati.
App Launcher: Scrivete le prime due o tre lettere di un’app, e apritela da lì, invece di cercare tra decine e decina di icone.
Apertura Brani Musicali: Immettete un titolo, un genere, un autore o un album e Spotlight farà il resto. Basterà un tocco per avviare la riproduzione.
Contatti: Scrivete nome, cognome o nomignolo di qualcuno nella rubrica per visualizzarne le informazioni di contatto.
Ricerca nelle Note: Basta una parola contenuta in una nota per evocarla all’istante.
Messaggi & Promemoria Scrivete le parole chiave, e Spotlight le individuerà anche in messaggi SMS, MMS e iMessage, oltreché nei promemoria.
Luoghi sulla Mappa: Potete digitare un luogo del mondo, e visualizzarlo in pochi secondi sulla mappa, ottenere indicazioni stradali, etc.
Parole nel Dizionario: Digitate una parola complicata, e Spotlight ve ne mostrerà dizione e definizione.
Integrazione con le App di Terze Parti: Quando le app si integrano con Spotlight (e oramai lo fanno praticamente tutte, da WhatsApp e Documents), potete trovare documenti che contengono determinate parole, anche se creati con applicazioni non Apple. Un esempio è per i documenti di testo creati da Ulysses per iPhone e Mac.
Siti Web e Wikipedia: Se non trova nulla in locale, il sistema propone una ricerca su Internet
Per scegliere quali app e servizi debbono essere inclusi nelle ricerche di Spotlight, Aprite Impostazioni > Siri e Rierca, scorrete l’elenco, selezionate l’app che vi interessa e disattivate l’interruttore alla voce “Mostra in Cerca.”Nota: A volte, per qualche ragione, Spotlight non trova quel che serve. In questo caso, conviene aprire l’app che conserva il contenuto (ad esempio Note, Mail, Dropbox e così via) e effettuare una ricerca direttamente da lì attraverso il campo o il pulsante di ricerca, solitamente contrassegnato dall’icona della lente d’ingrandimento.iOS 13, ecco tutto quel che può fare per voi Spotlight su iPhone pubblicato su Melablog.it 08 gennaio 2020 12:00.




Leggi la notizia completa