Medium, un party game telepatico

Greater Than Games, casa editrice statunitense specializzata in giochi di società, pubblicherà il party game Medium.
Il gioco nasce nel 2017 dal gruppo di game designer Danielle Deley, Nathan Thornton e Lindsey Sherwood, meglio conosciuti come il gruppo di game designers Storm Chaser Games.
Dopo un lungo lavoro di playtest, Medium farà il suo ingresso nel mercato statunitense durante la seconda metà del 2019.
Medium è un party game, per 2-6 giocatori, in cui si deve indovinare una parola, tramite l’esercizio della propria capacità di “lettura del pensiero”. Durante una partita i giocatori formano delle coppie, non è quindi possibile avere giocatori in numero dispari, e cercano di stabilire un “legame telepatico” tra loro.
La meccanica di base è molto semplice, i giocatori pescano delle carte dai rispettivi mazzi e le pongono sul tavolo a faccia in su, in modo che entrambi i giocatori possano vederle.
La coppia di turno dovrà iniziare a pensare alle parole, o concetti, che hanno attinenza con quelle indicate sulle carte per individuare la Parola Medium, ovvero una parola che connetta le due carte pescate. Questa parola può essere un concetto, una definizione oppure un compromesso tra le due. A questo punto la coppia dovrà cercare di individuare la Parola Medium, pronunciandola ad alta voce e contemporaneamente. Per indovinala si avranno a disposizione 3 tentativi, esauriti i quali il vostro turno terminerà e la mano passerà alla coppia successiva.
Il gioco prosegue fino a che non vengono pescate tutte e tre le carte Lighting Bolt (carte speciali che raffigurano un fulmine) che sono presenti nel mazzo di gioco. In questo modo ogni partita di Medium ha una durata di gioco imprevedibile, tuttavia la durata media di una partita è stimata tra i 30-45 minuti.
Quando la terza carta Lighting Bolt viene messa in gioco il gioco termina immediatamente e si procede contando i punti ottenuti dalle coppie. I punti vengono assegnati in base alla capacità e alla velocità delle coppie di indovinare le varie Parole Medium: chi otterrà più punti vincerà la partita.
Uno degli strumenti utilizzati per gli esperimenti sulla telepatia e sulla chiaroveggenza sono le Carte di Zener. Memorabile la scena di Ghostbuster in cui Venkman le utilizza nei suoi test all’inizio del film.
L’articolo Medium, un party game telepatico proviene da Tom’s Hardware.




Leggi la notizia completa