Notebook con schermi oscurati per la privacy, ma per favore!

Chi ha iniziato a usare i notebook negli anni ’90 ha avuto tutto il tempo di maledire gli schermi a matrice passiva: bastava spostarsi a lato di qualche centimetro che non si vedeva più niente. Abbiamo accolto i display TFT come la rivoluzione del secolo, e così abbiamo creduto fino ad oggi. Dal loro esordio i test per capire la qualità di un pannello LCD hanno sempre tenuto conto dell’angolo di visualizzazione: più è ampio, meglio è.

Ormai mi sono dimenticata la noia di dovermi piazzare perfettamente davanti allo schermo per vederci bene. Grandioso? A quanto pare no. Anzi, mi viene il dubbio di essere una dei pochi a pensarla così, dato che HP sta pubblicizzando a gran voce una nuova “rivoluzionaria” tecnologia presente sui neonati HP EliteBook 840 G3: lo schermo che si vede solo se ci sei piazzato davanti.




Leggi la notizia completa