Primi passi per i chip dei supercomputer “made in Europe”

La Commissione Europea a marzo ha dato il via alla European Processor Initiative (EPI), un ambizioso programma per lo sviluppo di un paio di chip per i supercomputer europei, da usare eventualmente anche in altri settori come i datacenter e l’industria dell’automotive.

Anche se al momento i lavori sono ai primi stadi, sembra che siano due le architetture su cui si lavorerà, anche se ancora manca l’ufficialità: ARM e RISC-V. La prima generazione di questi processori HPC dovrebbe essere pronta per la fine del decennio, in tempo per rappresentare le basi dei supercomputer pre-exascale che saranno installati sul territorio europeo tra il 2020 e il 2021.




Leggi la notizia completa