Rupert Grint e il suo amore/odio per Harry Potter

Rupert Grint, ovvero l’attore che ha interpretato il personaggio di Ron Wisley nel corso dei cari capitoli della saga di Harry Potter, ha recentemente rilasciato alcune interessanti dichiarazioni in merito al suo rapporto con il famoso brand cinematografico.
Prossimamente protagonista della produzione televisiva BBC1, “The ABC Murders”, l’attore è stato intervistato da RadioTimes, al quale ha dichiarato di avere difficoltà a rivedere i film della serie, e di aver sofferto nell’essere sempre associato al personaggio di Ron.
“Ho difficoltà a ricordare la mia vita prima di Harry Potter, e penso di aver smarrito un po’ di me stesso lungo la strada. Con il successo, negli anni perdi la tua identità, soprattutto quando vieni costantemente associato ad un personaggio che è molto più famoso di te.”
Grint ha dichiarato di non riuscire a guardare gran parte dei film di cui è stato co-protagonista, riuscendo a godere solo dei primi due film, ovvero quelli più lontani nel tempo, tanto da non essere riuscito ad andare oltre “Il Prigioniero di Azkaban”.

“Con i primi film è passato del tempo, e mi sento distante da quel bambino che li ha interpretati. […] Per i più recenti è ancora troppo presto. Riesco ad arrivare fino a Il Prigioniero di Azkaban”.
Non è la prima volta che l’attore si dimostra in qualche modo “insoddisfatto” della sua esperienza con il brand. Già qualche tempo fa aveva dichiarato le sue intenzioni di mollare la saga in corso d’opera, salvo poi cambiare idea. E proprio di recente si era dimostrato molto titubante su quello che sarebbe potuta essere la sua carriera senza il contributo del personaggio di Ron.
Lasciando da parte le titubanze di Grint, per noi è sempre un buon momento per riguardare la saga di Harry Potter! Un suggerimento? Date uno sguardo a questo ottimo cofanetto blu-ray!
 
L’articolo Rupert Grint e il suo amore/odio per Harry Potter proviene da Tom’s Hardware.




Leggi la notizia completa